Elena Santarelli, il drammatico racconto della malattia del figlio: “un tumore cerebrale”

Elena Santarelli ha vissuto una vicenda insieme al figlio di puro terrore. Una malattia che ha pesantemente gravato sulla salute del piccolo 

 

Durante una delle ultime interviste di Elena Santarelli, ha voluto condividere ciò che ha provato nel momento in cui ha scoperto che il figlio era malato. A soli 2 anni dalla scoperta, sui social, la donna ha voluto raccontare una notizia decisamente positiva. Gli ultimi anni sono stati decisamente molto più lunghi per Elena e suo figlio Giacomo.

elena santarelli

Infatti è passato un po’ di tempo da quando si è scoperto che il figlio dell’attrice soffriva di tumore cerebrale. Proprio sul suo profilo Instagram la showgirl ha voluto condividere l’episodio che le ha cambiato per sempre la vita. Sicuramente è questo un giorno per Elena Santarelli che ha un doppio significato. Un momento in cui le è caduto tutto il mondo addosso a causa di questa scoperta così drammatica.

Per Elena ed il figlio ha avuto inizio un percorso davvero molto lungo e faticoso“Il 29/11/2017 ricordo che ero in bagno a vomitare e a piangere in silenzio, ero ignara che a pochi km da casa mia c’erano due genitori che piangevano per non poter più festeggiare il compleanno della loro bambina, nata lo stesso giorno in cui io ho ricevuto il pugno allo stomaco, scomparsa nel 2015 a causa di un tumore cerebrale”.

La malattia del figlio di Elena Santarelli

elena santarelli

Quello è stato il giorno in cui la showgirl ha iniziato una dura lotta insieme a suo figlio, proprio come fanno molti genitori che si trovano ad affrontare situazioni del genere. Nonostante ciò la Santarelli afferma che questo è stato un periodo anche ricco di significato. Difatti racconta di aver conosciuto i due genitori della piccola Gaia, la bambina scomparsa, che hanno seminato nel 2016 il primo seme al Progetto Heal in memoria della loro figlia.

Per Elena Santarelli tutto ciò non è accaduto per caso, per lei ogni cosa è già scritta e deve accadere per un motivo. Proprio per questo oggi è diventata una delle testimonial che si impegna all’interno delle associazioni no profit. Infatti lei afferma che non è affatto un caso il fatto che abbia scoperto il 29/11/2017 il tumore di Giacomo e che Gaia sia venuta alla luce il giorno 29/11/2010.

Dopo 9 anni dalla nascita di Gaia e dopo che sono passati due anni da quando ha scoperto il tumore del figlio, Elena Santarelli non può fare a meno di non parlare di un miracolo. Inoltre il suo impegno è stato tale da riuscire a consegnare, insieme a Christian Vieri, i primi €250.000 indirizzati al bambino Gesù.

Questi hanno avuto lo scopo di acquistare un simulatore in 3D, dispositivo che già viene utilizzato all’interno della neurochirurgia pediatrica del bambino Gesù di Roma. Così facendo, il giorno più brutto della vita di Elena Santarelli, si trasforma in quello che ha dato vita ad un cambiamento importante.