Raffaella Carrà, l’ultima verità dopo la morte: Sergio Japino finalmente l’ha rivelato

A diversi mesi di distanza dalla morte della diva Raffaella Carrà, il regista e ex compagno Sergio Japino ha svelato un retroscena inedito

La morte della grandissima Raffaella Carrà ha senza dubbio sconvolto l’Italia. La reginetta della televisione aveva contribuito a scrivere la storia dei media e dell’intrattenimento, conducendo durante la sua lunghissima carriera svariati programmi.

 

Raffaella Carrà

La star se n’è andata all’improvviso lo scorso 5 luglio a causa delle complicazioni di una malattia e la cosa ha lasciato tutti di sasso perché lei non aveva rivelato di soffrire di problemi di salute. La malattia non è mai stata svelata per volere dai familiari, nonostante la forte curiosità dei giornalisti e dei fan.

Ad alcuni mesi dalla sua morte, l’ex compagno Sergio Japino ha voluto raccontare un retroscena inedito, di cui nessuno era a conoscenza. Ecco di cosa si tratta. Ha forse svelato il nome della malattia?

Raffaella Carrà, il retroscena sconosciuto

Alla sua morte, Raffaella Carrà aveva 78 anni ed era quindi considerata relativamente ancora giovane per andarsene. Anche per questo la sua dipartita ha sconvolto tanto, non solo perché si trattava di uno dei personaggi italiani più importanti della storia della televisione.

L’artista originaria di Bologna era entrata nel mondo dello spettacolo quando era ancora giovanissima. Il suo primissimo lavoro fu come attrice bambina nel film Tormento del passato del regista Mario Bonnard. Era il 1952 e la futura showgirl aveva solo otto anni e interpretava il ruolo di Graziella.

Continuò a recitare in piccole parti per tutta l’infanzia e l’adolescenza, e dopo il diploma si impegnò seriamente come attrice, comparendo in svariate pellicole. Il vero successo, tuttavia, arrivò nel 1970 quando si spostò dal grande al piccolo schermo. Con lei, al fianco di Pippo Baudo, nacque la figura della showgirl a 360 gradi.

Ma che cosa ha raccontato il suo vecchio amore Sergio Japino?

Japino Carra

Fu proprio il regista lo scorso luglio a dare l’annuncio della scomparsa dell’ex compagna. Subito le ha dedicato delle parole meravigliose, descrivendo quanto fosse stata una persona incredibile, nella vita lavorativa e privata. In molti si sono chiesti quale malattia avesse colpito la cantante e lui finalmente ha risposto. Ha spiegato che la scelta della valletta di non rivelare nulla è stato un “gesto d’amore” nei confronti del pubblico, dal momento che non voleva che si preoccupasse. La diva indimenticabile aveva paura che il suo “personale calvario” (come lo chiamava lui) avrebbe potuto oscurare e turbare il ricordo dei fan.