Il tragico dramma di Michelle Hunziker: ricattata a morte

La conduttrice Michelle Hunziker si è lasciata andare e ha rivelato di un tremendo dramma che l’ha colpita: qualcuno la ricattava

Non sempre sono rose e fiori. Per nessuno, neanche per chi sembra avere una vita perfetta. Questa volta la sorte ha colpito Michelle Hunziker, che ha voluto raccontare tutto il suo dramma. Si tratta di un fatto molto grave, decisamente difficile da superare.

 

Michelle hunziker

La presentatrice svizzera (è nata a Sorengo, nella parte tedesca) si è messa completamente a nudo e ha voluto svelare tutto. Nessuno si aspettava che un dramma così terribile avesse colpito proprio lei, che siamo sempre abituati a vedere allegra e sorridente.

Il sorriso della donna, infatti, è contagioso e lei lo ha sempre mostrato con orgoglio. Nessuno poteva immaginare che dietro a un sorriso all’apparenza così felice si nascondesse un evento tragico. Ecco che cosa ha voluto raccontare con grande coraggio.

Michelle Hunziker, il tremendo ricatto

Sicuramente Michelle Hunziker è una delle persone più famose della televisione italiana. Tutto è cominciato negli anni ’90, quando decise di lasciare la Svizzera per trasferirsi a Milano in cerca di fortuna. La fortuna l’ha trovata davvero e dopo una breve esperienza come modella, è approdata in televisione.

Accadde tutto insieme: la fama improvvisa, l’incontro con Eros Ramazzotti, l’amore, la nascita di Aurora, la prima figlia. Poi qualcosa di colpo si è spezzato. Nonostante la carriera televisiva proseguisse con successo, dopo il divorzio le cose sono cambiate notevolmente. Infatti, la showgirl è rimasta single molto a lungo.

Solo nel 2011 ha iniziato una nuova relazione con un altro uomo, Tomaso Trussardi, che poi ha sposato nel 2013 e dal quale ha avuto altre due figlie. La donna, oggi 44enne, ha rivelato che tenuta in scacco da uno sporco ricatto, che le impediva di vivere la sua vita privata normalmente, come avrebbe voluto.

Michelle hunziker

Ci riferiamo al periodo in cui fu plagiata da una setta. Lo ha raccontato nella sua autobiografia, ma anche a Freeda, dove ha aggiunto diversi particolari. “Era tutto un percorso di purificazione di ogni tipo, sai come sono le sette. Loro mi avevano convinta che io sarei morta, perché mi avevano ricattato a morte“. Fortunatamente, ha avuto il coraggio di allontanarsi da quell’ambiente tremendo. Da allora si sente “rinata“, anche se ha specificato che il percorso è stato molto difficile. “Però, talmente volevo liberarmi da lì che ero pronta a morire […] poi sono rinata molto più forte, ci sono voluti tre anni di attacchi di panico“.