“Ricoverato più volte”: la tragica malattia di Massimo Giletti

Il conduttore tv ha svelato un passato molto difficile a causa di un problema molto difficile da superare. Ecco cosa ha detto, nessuno lo aveva mai sospettato

Massimo Giletti è ormai un volto conosciutissimo grazie alla televisione. Ha condotto varie  trasmissioni in Rai, come Uno mattina, Mattina in famiglia ed i Fatti vostri. Attualmente presenta ogni domenica sera Non è l’Arena, un talk show che va in onda su La7. Dallo stile garbato ed elegante, anche quando tratta temi spinosi, durante  le sue trasmissioni lascia spazio a tutte le opinioni. Il suo passato da giornalista, infatti, gli torna utile per individuare gli argomenti più caldi da discutere con i suoi ospiti in trasmissione.

 

 

Massimo è anche famoso per i tanti flirt che gli sono stati attribuiti. Dal 2011 al 2013 sarebbe stato fidanzato con Angela Tuccia, una modella e attrice: relazione poi finita senza grandi motivazioni. Nel 2015 ha avuto una storia d’amore con Alessandra Moretti, la politica del PD. Anni fa ha avuto una relazione anche con Antonella Clerici quando però non erano ancora famosi. Si è pensato anche che possa aver avuto una storia con Barbara D’Urso: ma i due hanno sempre parlato che quello che li unisce è sempre stata una grande amicizia.

Massimo e la sua lunghissima battaglia

La vita di Massimo però non è sempre stata fatta di successi di ascolto e di donne bellissime. Il conduttore ha infatti dovuto spesso affrontare molte situazioni che gli hanno provocato tantissimi disagi. Lui però non si è mai arreso e a ogni costo ha continuato ad andare avanti. “Sono stato ricoverato più volte per superare il problema” – ha raccontato il giornalista. Massimo si riferisce al suo problema con la scoliosi che lo tormenta fin da quando era bambino.

Ho dovuto portare busti e corsetti in gesso” – ha poi raccontato. Non tutti i mali arrivano per nuocere però: “Quello che ho dovuto subire in quegli anni mi ha formato per il futuro” – ha infatti detto. La scoliosi colpisce il 2-3% della popolazione mondiale. Più del10% degli adolescenti ne è affetto: a parte i motivi di postura errata, molte volte la curvatura della colonna vertebrale pare sia trasmessa per via ereditaria.