Michelle Hunziker, la difficile scoperta del ricovero: attaccata ai tubi

La bella show girl racconta un episodio molto difficile che ha vissuto. Un’esperienza davvero tremenda che ancora oggi fatica a ricordare. Ecco di cosa si tratta

Bella e sorridente, Michelle Hunziker è una delle presentatrici più richieste in tv. Un coraggio da vendere: giovanissima decide di trasferirsi a Milano per cercare un lavoro nel campo della moda. All’inizio per lei è stato molto difficile, ma verrà presto il suo momento e farà la sua prima esperienza televisiva con Paolo Bonolis ne “I cervelloni”. Dopo si sono susseguite moltissime esperienze tra cui Scherzi a Parte’, poi il ‘Festivalbar’ e ‘Superstar Tour.

 

E’ con Zelig, il programma comico di Mediaset, che Michelle riesce a crescere professionalmente. Anche grazie a Claudio Bisio, col quale divide il palco. Poi arriva anche la conduzione di ‘Striscia la Notizia‘ per la stagione 2004/2005. Nel 2007 c’è la consacrazione definitiva: insieme a Pippo Baudo conduce infatti il ‘Festival di Sanremo. Con la sua simpatia  e allegria conquista tutti gli spettatori. Uno stile sempre allegro ma mai sopra le righe l’ha fatta apprezzare da chiunque abbia lavorato con lei.

Michelle e quella bruttissima esperienza che ancora la tormenta

La sua storia d’amore con Eros Ramazzotti è stata una delle più seguite. Dal loro amore infatti è nata Aurora, che oggi sta iniziando anche lei una bella carriera in televisione. Oggi Michelle non sta più con Eros, ma con Tomaso Trussardi. Una vita completamente diversa, ma la showgirl non ha dimenticato il periodo in cui doveva gestire Aurora, una figlia molto vivace e turbolenta. Proprio su di lei Michelle ha rivelato un episodio che ha lasciato tutti senza parole.

Durante una intervista al settimanale Oggi, ha parlato del rapporto con la sua prima figlia. Quando Aurora era minorenne, è capitato che passasse dei momenti difficili in ospedale. Non per malattie o per cose del genere, ma per un abuso di alcol. “Ero al nono mese di gravidanza di Sole e mi è arrivata la fatidica telefonata nella notte” – ha raccontato Michelle – “Auri si era sentita male e aveva perso i sensi a causa dell’alcol. Quando sono arrivata era attaccata all’elettrocardiogramma e ai tubi“. Da allora, Aurora era ancora minorenne, Michelle ha iniziato a seguire molto di più la figlia e a farle capire di dover comportarsi meglio.