Gianni Morandi, il dramma devastante della perdita del figlio: come sta oggi

Una tragedia ha travolto la vita del più popolare cantante italiano: dopo tanti anni il dolore è ancora intatto e per lui è davvero difficile andare avanti.

Una vita non sempre facile quella del cantante emiliano. Autore di grandissimi successi, popolarissimo dagli anni 60, ha rappresentato il simbolo di intere generazioni. Tutti gli italiani si sono lasciati trascinare da canzoni come “Andavo a cento all’ora“, “Fatti mandare dalla mamma” e tanti altri successi che hanno scandito le vite di quelli che ora sono ormai suoi coetanei. L’eterno ragazzo di Monghidoro non ha mai smesso di sorprendere. Sono infatti 10 le maratone che ha corso durante gli ultimi anni. Appassionato di atletica infatti, si mantiene sempre in forma.

 

Dotato anche un grande senso dell’ironia, non sono mancate neanche le collaborazioni con artisti del web e influencer come Fabio Rovazzi. Gianni infatti è diventato popolarissimo anche tra i giovani, nonostante abbia ormai più di 70 anni. Il suo spirito giovanile è sempre la prima cosa che si percepisce quando appare in televisione o ascoltiamo una sua canzone. Spirito e entusiasmo che però ha rischiato di perdere a causa di un gravissimo lutto che ha dovuto sopportare, ormai vari anni fa.

Gianni e la tragedia che ha vissuto: oggi come sta?

Gianni Morandi infatti a Verissimo di Silvia Toffanin ha raccontato un episodio molto triste accaduto nella sua vita. Anche se sono passati anni, il dolore è ancora molto grande e stenta ancora a parlarne con serenità. Al tempo dei fatti era sposato con la sua prima moglie, Laura Efrikian, la bellissima attrice. Come tutte le persone sensibili, Gianni ha fatto molta fatica a ripercorrere quell’episodio, ma è riuscito a rendere l’idea di come oggi si senta. Non è facile andare avanti per lui, neanche quando sono passati molti anni.

Gianni e Laura dovettero infatti affrontare la morte della loro prima figlia Serena: la piccola infatti morì praticamente appena nata. La vita della bimba durò infatti solo 6 ore. Un dolore che col tempo Gianni ha cercato di superare, circondato dall’affetto dei suoi nipoti e dei suoi altri figli. Anche grazie ad Anna, la sua attuale compagna, oggi Gianni tenta di vivere una vita serena. Non potrà mai dimenticare però questa brutta esperienza: è compito suo ora cercare di rielaborarla e vivere serenamente.