Dite addio ai prelievi bancomat: ecco come dovrete fare da oggi

Grande novità in arrivo per la vita di tutti noi: saremo destinati a cambiare per sempre le nostre abitudini. Ecco a cosa andiamo incontro

I soldi sono fondamentali nella nostra società, ormai da tempo immemore. Immaginare un mondo senza soldi non è realisticamente possibile: è possibile però immaginare una società in cui il denaro stampato su carta sia sempre di meno. In questo modo si aiuterebbe non poco la salvaguardia dell’ambiente e anche le banche potrebbero gestire meglio le grandissime quantità di denaro che scorrono tra gli stati. Il piccolo risparmiatore, molte volte, però è legato proprio allo scambio fisico di denaro. Soprattutto i più anziani non hanno dimestichezza con sistemi informatici e carte di credito.

 

La rivoluzione però c’è già qualcuno che ha iniziato a farla: presto quindi potremmo vedere zero contanti in giro per il mondo. I soldi saranno sempre più un concetto astratto, non legato alla fisicità. Molte banche infatti stanno puntando sulla digitalizzazione di tutti i loro servizi, proprio per snellire i processi e rendere più agevole la gestione di grandi flussi di denaro. In questa ottica rientra anche un risparmio sui costi del denaro fisico da emettere. Seguendo questa prospettiva, presto spariranno gli sportelli per i prelievi bancomat. Strano ma vero. Sarà davvero cosi in futuro? Pare proprio di sì.

Stop agli sportelli: come cambieranno le nostre abitudini

La perplessità è tanta, ma ormai i consumatori devono abituarsi a questa idea. I primi a comunicare questa decisione sono stati Ing Direct e Deutsche Bank. Niente più prelievi ai loro sportelli. Queste operazioni, molto comode per gli utenti, in realtà hanno un costo anche abbastanza elevato per chi deve gestirle. Da qui il motivo di iniziare a eliminare questa pratica che ridurrebbe drasticamente i contanti in circolazione. Le banche d’altro canto hanno tutto l’interesse ha incrementare il loro ramo di gestione di grandi patrimoni, regolamentato tutto da remoto.

Un futuro sempre più smart, quindi: bisognerà fare uno sforzo per cambiare le nostre abitudini e abituarsi a un mondo sempre più digitale. In pochi anni gli sconvolgimenti tecnologici ci hanno portato lontanissimo e succederà ancora. Naturalmente quelli più difficili da convincere saranno gli affezionati dello sportello, i più anziani e chi non ha dimestichezza con le novità tecnologiche. L’importante però è non spaventarsi, la rivoluzione tecnologica è appena agli inizi.