Adriano celentano, le parole spezzate per il dramma affrontato: oggi come sta

La confessione del grande cantante lascia tutti senza parole: grande commozione per il periodo difficilissimo che ha affrontato. Ecco oggi come stanno le cose

Adriano Celentano, “il molleggiato“, quello che ha fatto la storia della musica italiana, non ha avuto una vita di soli successi e popolarità. Ha anche sofferto molto, soprattutto in alcuni periodi della sua vita. Il suo carattere forte e tenace però, lo ha sempre aiutato a superarli. D’altronde non avrebbe avuto il successo che ha avuto se non fosse stato una persona davvero straordinaria. La sua carriera inizia da lontano, ma prende subito un successo clamoroso. Tutti cantiamo ancora canzoni che hanno fatto la storia, come “Il ragazzo della via Gluck”, “24 mila baci”, “Azzurro”.

 

Anche se dal suo periodo di maggiore successo è passato davvero tanto tempo, ancora oggi riesce a far parlare di sé per le dichiarazioni, spesso polemiche, verso la società e la politica. Negli ultimi anni ha lanciato anche diversi programmi televisivi di denuncia politica, dove però ha anche fatto rivivere momenti magici grazie alle sue canzoni. Oggi ha più di 80 anni e lo ricordiamo soprattutto per i suoi duetti con Mina: preferiamo ricordarlo per quello più che per la sua ultima apparizione televisiva che non ha riscosso molto successo, “Adrian“.

Adriano e il tremendo periodo che ha vissuto

Purtroppo Adriano ha dovuto trovare il modo di affrontare anche un periodo davvero difficile nella sua vita. La situazione che ha dovuto combattere è stata quella del figlio Giacomo, che ha avuto bisogno di molto aiuto. Unico figlio maschio avuto dalla relazione con Claudia Mori, Giacomo ha tentato anche lui di seguire le orme paterne. Ha pubblicato infatti nel 1989 l’album “Dentro il bosco” con Mario Lavezzi. Poi la partecipazione a ‘Sanremo Giovani’ nel 2002, prima di sparire dalle scene.

Giacomo ha trovato l’amore e una compagna ideale in Katia Guccione: dalla loro unione è nato il figlio Samuele. Giacomo ha dovuto affrontare un bruttissimo periodo a causa di una malattia respiratoria: motivo per il quale ha dovuto smettere la sua attività di cantante. Una davvero dura, che ha raccontato a “Storie italiane”: “Ho impiegato più di mezz’ora a spiegare a mio padre la mia situazione. Non riuscivo a respirare, e questo mi impediva anche di parlare”. Si è scoperto poi che la sua malattia era strettamente collegato all’ansia che probabilmente somatizzava a tal punto da compromettere la respirazione. Oggi Giacomo è uscito dal tunnel, anche grazie alla sua grande fede in Dio.