Simona Ventura, la rivelazione drammatica sulla figlia: “Una battaglia difficile”

Simona Ventura è una delle nostre storiche conduttrici. Ha rivelato una particolare situazione vissuta con la figlia 

 

Capita a volte che, anche le persone più conosciute e famose del nostro paese, non rivelino proprio tutto della loro vita. Difatti, alcuni particolari non sono poi così scontati e alla luce del sole come altri. E questo è proprio il caso che è accaduto nella vita di Simona Ventura. Indubbiamente una delle presentatrici e showgirl più famose del nostro paese, che però custodisce gelosamente un dettaglio della sua vita privata. Oggi andremo a scoprirlo.

simona ventura adozione

Simona Ventura è un nome molto noto nel nostro paese, anche perché è stata legata a Stefano Bettarini. È un ex calciatore e, la loro storia, ha fatto molto scalpore anche per diversi tradimenti del suo ex marito. Insieme, però, hanno avuto anche due bellissimi figli di nome Giacomo e Niccolò. Simona Ventura, ha anche una figlia.

Lei si chiama Caterina ed è molto legata ai suoi due fratelli. Ma si tratta di una figlia avuta fuori dal matrimonio? No, nello specifico Caterina è nata da una parentela molto stretta di Simona Ventura. Purtroppo, a causa di alcuni motivi specifici, non poteva prendersi cura della figlia. Perciò, la Ventura ha deciso di adottare Caterina quando aveva poche settimane di vita.

Simona Ventura e la difficoltà dell’affido della figlia Caterina

simona ventura adozione

Era il 2006 quando questo ha avuto inizio, a solo due anni dalla separazione tra Simona Ventura e Stefano Bettarini avvenuta poi nel 2008. Nonostante il periodo fosse molto teso e particolare per la conduttrice, ha rivelato di non aver avuto alcun dubbio nel prendersi cura di Caterina e di iniziare il lungo percorso dell’affidamento.

In diverse occasioni ha confessato quanto è stato difficile proprio questo percorso, “E’ stata una battaglia difficile”. Anche perché, non basta decidere un giorno di adottare un bambino e così su due piedi ci si riesce. Difatti, Caterina, viene affidata a Simona Ventura per due anni e poi per altri due. Poi però la conduttrice ha chiesto che si trasformasse in un affido senza termine, per poi diventare un’adozione vera e propria.

Nel 2014 l’immenso amore che la Ventura prova nei confronti di Caterina, si trasforma effettivamente in una adozione. In diverse interviste, la conduttrice ha sottolineato il fatto di non volersi sostituire alla madre biologica. Il suo intento è sempre stato quello di poter tutelare a livello legale Caterina, donandole il suo cognome. E così è stato, quando Caterina diventa a tutti gli effetti la sorella minore di Niccolò e di Giacomo.

Loro la proteggono come se fosse la principessina di casa, e questo rende felicissima Simona Ventura. Nonostante il percorso dell’adozione sia stato molto difficile, come riportato dalla stessa conduttrice a più riprese, è riuscita poi a renderlo concreto. Ama immensamente sua figlia Caterina, ogni giorno di più.