Barbara D’Urso, il brutto male che si è insinuato nella sua esistenza: “Attaccata a tubi e flebo..”

Barbara D’Urso decide di gettare tutte le maschere e di rivelare un incredibile dolore. La conduttrice e il retroscena impensabile 

 

Ha sempre attirato per la sua grande capacità di entrare in empatia con il pubblico che la guarda da casa. Barbara D’Urso negli anni ha creato una carriera veramente enorme e unica nel palinsesto Mediaset. Ma non è solo una conduttrice tra le più seguite nel nostro paese, infatti ha rivestito anche il ruolo di attrice.

barbara d'urso madre

In questi panni l’abbiamo potuta vedere all’interno della produzione che prende il nome di Dottoressa Giò. Quando era ospite nel salotto di Silvia Toffanin, nel suo appuntamento di Verissimo, la conduttrice si è messa a nudo parlando di ciò che nella sua vita ha scombussolato ad un certo punto la sua serenità. Ha aperto la questione riguardo agli uomini.

Infatti, lei rivela che sul suo cammino ci sono state tantissime relazioni condite da uomini sbagliati. Barbara D’Urso poi ha voluto sottolineare anche che, il padre dei suoi bambini di nome Mauro Berardi, non entra proprio in questa categoria. tuttavia, la mancanza di un uomo vicino, le crea qualche sofferenza nella sua vita privata.

Barbara D’Urso e quel dolore incolmabile che ancora ha dentro

barbara d'urso madre

Barbara D’Urso confessa che la mancanza che sente è ben diversa da quella che riempiono i figli, che ama con tutta se stessa. “…anche dopo 15 anni di analisi, quel buco lì è difficile da colmare. I miei figli sono il mio cuore, ma questa è una mancanza diversa”. Una mancanza che Barbara vive sulla propria pelle da quando era molto piccola. Un dispiacere che stringe il suo cuore in una morsa e non la lascia andare mai più.

Tutto accade proprio a sua madre, quando lei era ancora una bambina. Racconta che prova per la vita un vero amore e che sorride sempre, ma che ha anche imparato già a 7 anni ad indossare una maschera. Una maschera che, la stessa Barbara D’Urso rivela, abbandonare quando si trova con le persone a lei più care. “Mi mancavano gli abbracci, lei era sempre attaccata a tubi e flebo e abbracciarla era molto difficile. E’ stata bloccata a letto per lunghi anni. Questa difficoltà ad abbracciare qualcuno la vivo ancora oggi”.

Purtroppo, la nostra amata conduttrice, ha passato degli anni d’inferno nella sua infanzia. Una malattia che, lentamente, ha prosciugato la vita della madre strappandola dalle sue braccia. Una scomparsa che ha creato in lei un forte senso di tristezza e di vuoto. un voto che, a quanto pare, non è mai riuscita a colmare nel corso degli anni.