Mediaset, l’addio al conduttore è pesante: dopo 20 anni sulla rete se n’è andato

Dopo 20 anni alla conduzione, Mediaset ha deciso di farlo fuori: ecco di chi si tratta, i dettagli e le curiosità della vicenda

Una delle aziende tra le più importanti leader nel settore televisivo, radiofonico e della comunicazione in generale è quella Mediaset specializzata primariamente nella produzione e distribuzione televisiva in chiaro e a pagamento su più piattaforme, oltre che nella produzione e distribuzione cinematografica, multimediale e nella raccolta pubblicitaria. Ad oggi, l’azienda risulta il secondo polo televisivo più importante dopo quello Rai.

 

azienda
curiosità (foto web)

Nel 1976, l’azienda muoveva i fili sotto il nome di Fininvest e acquisisce i diritti di Telemilano, una delle prime emittenti locali in Italia, entrata in crisi per il mancato affitto dei locali in cui sorgeva. Solo successivamente, nel 1996 avviene il conferimento di tutte le attività Fininvest nell’azienda Mediaset con tre reti private, Canale 5, Rete 4 e Italia 1; le tre reti sono finanziate dalla sola pubblicità e trasmettono in chiaro.

Le caratteristiche delle tre reti, sono ben differenti e soprattutto hanno obiettivo diversi: Canale 5 è destinato ad un pubblico prevalentemente familiare, Italia 1 offre una programmazione destinata ai giovani e Rete 4 trasmette programmi per un pubblico più maturo dedicata alla politica, alla cronaca e la divulgazione scientifica.

Nel corso degli anni, Piersilvio Berlusconi, a capo dell’azienda, ha deciso di modificare molti progetti imprenditoriali relativi ai programmi e alla stesura stessa dei format. Un esempio piò essere quello posto in essere con Pomeriggio Cinque, storico programma seguitissimo dal pubblico, condotto da Barbara D’Urso, cui verteva prevalentemente su quello che da esperti di comunicazione prendeva il nome di “trash”, per via degli argomenti legati al gossip. Piersilvio ha apportato le modifiche necessarie e il programma oltre durare meno di 60 minuti, oggi tratta argomenti legati alla cronaca e all’attualità.

Non solo, Piersilvio Berlusconi ha preso una difficile decisione su uno dei conduttori che da oltre 20 anni accompagnava il pubblico italiano.

La decisione di Mediaset

Il mondo televisivo è considerato come un piccolo campo da tennis, la concorrenza cerca di raggiungere sempre i personaggi tv di spicco e centrare l’obiettivo: lo share. Un momento sei all’apice e l’altro puoi non essere più considerato, come è avvenuto nel caso di Andrea Pucci, il famoso comico e presentatore a cui sono stati tolti ben due programmi.

andre sorride
la verità (foto web)

La svolta per l’uomo è avvenuta con il programma Colorado, incontrando il consenso del pubblico italiano. Il suo monologo legato ai cambiamenti cui si è trovato ad affrontare per colpa della moglie, ha divertito particolarmente i fan del comico, anche se oggi Piersilvio Berlusconi sembra non essere più interessato a lui.

In questa stagione televisiva, sono state ben due gli show che sono stati tolti al comico, il primo è La pupa e il secchione show, dove l’anno scorso lo aveva visto come presentatore e il secondo è Big Show, che nel 2018 aveva condotto insieme a Katia Follesa ed oggi vede al timone Enrico Papi.

L’uomo, ospite a Stasera tutto è possibile su Rai 2 ha affermato: “Io stasera sono con il mio amico Stefano De Martino. Una trasmissione leggera, spensierata, dove si ride, si sta bene. Ehh, mi avete tolto La pupa e il secchione. Io devo lavorà”.