Sangiovanni, dopo la gloria il dramma: “Mi è crollato il mondo addosso”

Sangiovanni e il dramma che è stato costretto a vivere: ecco cosa è accaduto, i dettagli della vicenda che ha interessato il cantante

Un ragazzo dal talento indiscusso che ha fatto ballare con la sua musica e ha raggiunto un successo davvero fenomenale con il suo nuovo brano dal titolo Farfalle, portato al Festival di Sanremo 2022: stiamo parlando del fantastico Sangiovanni. Il successo del ragazzo è stato raggiunto grazie alla sua partecipazione al noto talent Amici, arrivando al secondo posto dopo la ballerina Giulia Stabile, con cui egli intrattiene una relazione.

 

sa serio
curiosità (foto web)

Sangiovanni è chiaramente il suo nome d’arte, il giovane si è fatto strada grazie alla partecipazione al talent più famoso d’Italia, Amici condotto da Maria De Filippi, aggiudicandosi il secondo posto. Il ragazzo, sin da tempo prima aveva già scritto alcuni brani  fra cui parano!a e  e non +, risalenti a maggio e giugno 2020, oggi pubblicati sotto l’etichetta Sugar Music.

Il motivo per cui egli si fa chiamare come Sangiovanni, il ragazzo lo ha svelato in una intervista confessando: “Mi hanno sempre detto che non sembro un santo, che non ho la faccia da bravo ragazzo, mi chiamo Giovanni e quindi ho deciso di chiamarmi Sangiovanni”. 

Co il brano Farfalle, portato al Festival di Sanremo 2022, ha voluto esprimere un racconto alla libertà nei rapporti quotidiani, quei rapporti che ti lasciano respirare ma che sono essenziali per la vita serena di ognuno di noi. Sin da subito, il giovane ha voluto esprimere i suoi pensieri relativi soprattutto alla società secondo un linguaggio semplice ma che arriva direttamente nei cuori della gente.

Il cantante, ha sorpreso tutti nel famoso show Le Iene con un monologo diventato subito virale sui social e sul web che ha lasciato i fan senza parole.

Il dramma per Sangiovanni

sangiovanni sorride
dramma (foto web)

Il cantante che sta scalando le classifiche italiane, conosciuto come Sangiovanni, è stato ospite della famosa trasmissione Le Iene, condotta da Belen Rodriguez e Teo Mammucari, recitando un monologo che ha lasciato senza fiato i fan e il pubblico a casa. 

Proprio Sangiovanni afferma di aver vissuto dei momenti davvero dolorosi soprattutto nel dialogo con gli altri e, l’unica terapia da lui affrontata è stata sin da sempre una, la musica. Egli infatti ha confessato: “È stato tutto enorme, anche le aspettative. Ansie, problemi e paranoie che la musica faceva svanire sono tornate. La soluzione era diventata il problema. Ovviamente mi è crollato il mondo addosso. Mi ha fatto cadere. E un’altra volta ho dovuto chiedere aiuto, e cercare qualcuno che mi tendesse una mano”. 

Ha poi aggiunto: “Raccontarsi non è facile. Può essere doloroso. Ma la terapia è come la palestra: devi farla spesso e sentire la fatica, il sudore, i muscoli indolenziti. Sono sceso sul mio fondo e ho accettato la sofferenza che mi ci ha portato. E, anche se sono un privilegiato, so che ci saranno comunque momenti in cui soffrirò. Ma ho smesso di vergognarmene perché ho capito che in ogni forma di dolore c’è sempre una forma di dignità”.