Gigi D’Alessio, il male devastante: “Ha perso la battaglia contro il tumore”

L’ex marito di Anna Tatangelo ha vissuto un periodo buio a causa della malattia che è entrata all’interno della sua vita

Gigi D’Alessio, oltre ad essere uno dei massimi esponenti della musica napoletana, è anche un artista riconosciuto a livello internazionale. Nel corso della sua straordinaria carriera ha venduto quasi trenta milioni di dischi, cifre che gli hanno permesso di raggiungere l’élite della discografia nostrana.

 

Gigi D’Alessio (Websource)

L’ultimo album in ordine temporale uscito fin qui di Gigi ha riscosso un grande successo. Intitolata “Buongiorno”, l’opera del cantante è ricca di collaborazioni con diversi suoi colleghi partenopei, tanti dei quali hanno guadagnato una certa notorietà lavorando al fianco di un grande interprete del suo calibro.

Recentissimamente D’Alessio è stato ospite di una trasmissione targata Mediaset. Stiamo parlando di “Big show”, format affidato ad Enrico Papi che in tal modo ha fatto il suo ritorno nella prima serata di Canale 5. L’artista si è dimostrato molto disponibile e pronto alla battuta, mettendo in evidenza ancora una volta la sua capacità di stare sul palco e fare spettacolo.

Gigi D’Alessio, la sofferenza causata dalla malattia

Poco più di dieci anni fa Gigi ha perso per sempre una persona a lui carissima. Si tratta di suo fratello Pietro, venuto a mancare nel 2011 al termine di una lotta contro il cancro. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta, scatenando una grande sofferenza nel cuore dell’ex marito di Anna Tatangelo.

Diverso tempo dopo, per la precisione nel 2018, D’Alessio ha concesso un’intervista ai microfoni di “Verissimo”. Durante le riprese del programma condotto da Silvia Toffanin, l’artista campano ha parlato proprio del suo compianto fratello: “Ha perso la battaglia contro il tumore ai polmoni. Il tumore è una malattia terribile, non cambia niente essere ricchi o poveri”.

Gigi D’Alessio (Websource)

Gigi ce l’ha messa davvero tutta per provare a salvare Pietro, per il quale tuttavia non c’è stato nulla da fare: “Ho provato di tutto per aiutarlo, io credo che alcune volte diventiamo più cattivi della malattia, l’accanimento è cattivo. Per certe cose bisogna lasciare la decisione a Dio. La cosa importante è la prevenzione e curarsi. Io non fumo più da un anno e mezzo, bisogna volersi bene”.

Il brutto male che si è portato via il fratello Pietro ha ucciso anche i genitori dell’artista, che pure per questo motivo ha deciso saggiamente di smettere di fumare. Le parole di Gigi infatti, devono servire a tutti i suoi fans come monito, soprattutto in riferimento ad un tema importantissimo come quello della prevenzione.