Mino Raiola, l’addio che ha sconvolto il mondo del calcio: ecco le cause della morte

Dopo la smentita dei giorni scorsi, stavolta è arrivata l’ufficialità. Mino Raiola ci ha lasciati per sempre, ecco l’annuncio della famiglia

Che le sue condizioni di salute fossero estremamente gravi non era un mistero, tuttavia il messaggio di smentita dei giorni scorsi aveva fatto sperare in un miracolo. Purtroppo però, al termine di una grande sofferenza, uno dei procuratori sportivi più famosi del mondo ci ha lasciati.

 

Mino Raiola (Websource)

Tutti gli amanti del calcio hanno perso un punto di riferimento in particolar modo per quel che riguarda il “mercato”. Per anni egli si è reso protagonista assoluto delle contrattazioni dei migliori giocatori del pianeta, ricevendo talvolta delle aspre critiche in merito alle sue elevate pretese economiche.

Ciò nonostante, nulla di tutto questo serve a negare il suo talento in quello che ha costruito durante la sua vita. Le indubbie qualità come procuratore gli vanno senza alcun dubbio riconosciute, motivo per cui tanti atleti professionisti hanno deciso di affidarsi a lui.

Mino Raiola, un doloroso addio per il mondo del calcio

A comunicare la triste dipartita del celebre procuratore italo-olandese è stata la famiglia, la quale ha pubblicato una nota sulla sua pagina di Twitter: “Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre. Mino ha lottato fino all’ultimo istante con tutte le sue forze proprio come faceva per difendere i calciatori. E ancora una volta ci ha reso orgogliosi di lui, senza nemmeno rendersene conto”.

Mino Raiola (Websource)

Il messaggio dal contenuto estremamente toccante è proseguito con le seguenti parole: “Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione. Ringraziamo di cuore coloro che gli sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di familiari e amici in questo momento di grande dolore. The Raiola Family”.

Purtroppo Mino si è spento alla prematura età di cinquantaquattro anni, a causa di una malattia che ha colpito i suoi polmoni, come riportato da tpi.it. Le sue condizioni di salute erano preoccupanti già da qualche tempo, motivo per cui lo scorso mese di gennaio era stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Non possiamo far altro che unirci alle condoglianze all’indirizzo della famiglia del compianto procuratore che ha scritto pagine indelebili nella storia del gioco del calcio.