Benzina alle stelle, il rialzo è in arrivo: ecco da quando

Il rialzo è di nuovo in arrivo per quanto riguarda la benzina: ecco cosa e quando cambia, i dettagli della vicenda

In questi ultimi mesi purtroppo gli individui hanno dovuto affrontare un aumento vertiginoso dei prezzi e del costo della vita, tra cui quello della benzina. Ad accorgersi di questo ci hanno pensato gli automobilisti e non solo, lo ha certificato anche Ministero della Transizione ecologica che, secondo una stima vi è stata un impennata di prezzi del 60% rispetto al 2001.

 

orezzi
curiosità (foto web)

Il prezzo della benzina è cresciuto vertiginosamente, la sua percentuale è aumentata del +22,6% rispetto all’anno precedente, il costo ha raggiunto circa 819,32€ ogni 1.000 litri. Questi dati sono stati analizzati secondo una stima fatta dal Ministero della Transizione ecologica.

A determinare un prezzo così esagerato per il singolo individuo sono state diverse componenti come il prezzo netto (762,85€), l’IVA (328,07€) e le accise che valgono quasi quanto il prezzo netto della benzina (728,40€).

Secondo un’analisi fatta il 19 Maggio 2022, ai rialzi dei prezzi si aggiunge  quello di IP con +3 cent, tornato alla soglia dei 2 euro iniziali. Intorno a Marzo il prezzo del gasoli era arrivato  a 1690,59 euro ogni 1.000 litri, con una crescita del 23,3%.

Se si prova a fare una attenta analisi del prezzo della benzina e l’andamento del costo medio annuale, si può essere consapevoli di come i prezzi sono aumentati di circa il 60%. Nel dettaglio,  le accise sono aumentate da 523,78 a 728,40 euro e il prezzo netto è cresciuto da 352,65 a 604,13 euro. Secondo una stima  del Ministero, il costo della benzina  è composto dal prezzo industriale della benzina, mentre il 58,1% è dato da accise e IVA.

Nuovi rialzi per benzina e gasolio

benzina
nuovi rincari (foto web)

Una corsa inesorabile ma lenta è quella del rincaro dei prezzi del carburante, al momento mitigati grazie all’intervento tempestivo del governo. Purtroppo nuovi rincari si registrano con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che hanno chiuso ieri in salita per la benzina e in discesa per il diesel.

ENI e Q8 aumentano di due centesimi e Tamoil di tre i prezzi raccomandati della benzina, IP, invece, sale di 2 centesimi su benzina e diesel.

Secondo un’analisi che riguarda  benzina e diesel, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 in data 16 maggio, il prezzo medio della benzina si posiziona a 1,837 euro/litro, mentre il prezzo medio del diesel self scende a 1,831 euro/litro.

Per quanto riguardo il servito, per la benzina il prezzo medio praticato va a 1,973 euro/litro, mentre la media del prezzo del diesel servito resta a 1,969 euro/litro. Il Gpl, invece, vanno da 0,842 e 0,855 euro/litro e, infine il metano auto si colloca tra 1,759 e 1,980.