Luciana Littizzetto, la conduttrice a cuore aperto: “Una ferita che non si rimargina mai” | Tristezza infinita

La nota conduttrice e comica italiana ha toccato un tema molto delicato che la riguarda piuttosto da vicino. Ecco cosa ha detto

Luciana Littizzetto è una donna che si è fatta strada nel mondo dello spettacolo tramite una spiccata intelligenza ed una grande ironia. Il suo talento è fuori discussione sin dai suoi primi esordi in cui ha dimostrato di essere perfetta per il lavoro che svolge. Mentre la carriera è stata fin qui a dir poco straordinaria, nella sua vita privata la comica ha trovato alcune difficoltà in più.

 

Luciana Littizzetto (Websource)

L’opinionista fissa di “Che tempo che fa” ha preso in affido due ragazzi diversi anni fa. Per lei non si è trattato di un percorso semplice, anche se ha confessato che se tornasse indietro lo rifarebbe nuovamente senza pensarci due volte. Nel corso di un’intervista concessa al Corriere della Sera, Lucianina ha parlato di alcuni momenti in cui ha provato una grande ansia.

“Mi vengono ancora tanti batticuori e poi l’insonnia, ma non so se dipende da loro, forse è da come vivo io le cose. Ho sempre dormito molto poco quando hanno cominciato a uscire la sera: se li chiamavo il telefonino puntualmente era scarico. Un’ansia…”, le parole della Littizzetto riportate anche da ilfattoquotidiano.it.

Luciana Littizzetto, le parole che colpiscono il cuore

La scrittrice torinese ha un bellissimo rapporto con i suoi ragazzi, i quali si chiamano Vanessa e Jordan. Il secondo tuttavia, qualche grattacapo in più gliel’ha dato. Come confessato da lei stessa, il ragazzo è letteralmente imprevedibile, tanto che a distanza di anni ha dichiarato di conoscerlo al 40/50%.

Luciana Littizzetto (Websource)

Durante una puntata di “Che tempo che fa”, la Littizzetto ha speso alcune parole in merito all’esperienza dell’affido: “L’affido è un’esperienza che rifarei tutta la vita e che consiglio. Ma è molto complesso e devi sapere che soffrirai perché alla base di tutto c’è un abbandono, una ferita che non si rimargina mai e che per quanto amore tu dia, ad intervalli regolari torna a galla come una ventata venefica”.

Come riportato dalla pagina Instagram zon_magazine, la cinquantasettenne piemontese ha rivelato il suo pensiero di maternità: “Quello che non ho sono due figli che mi assomigliano; quello che ho è che ci ho guadagnato, perché sono bellissimi. I figli non sono venuti, non era destino, il desiderio di maternità non era così pressante. Ero una donna abbastanza serena e contenta, però all’idea di diventare madre non avevo rinunciato, ho sempre avuto il tarlo dell’affido”.