Elenoire Casalegno, il lutto che l’ha devastata: “Manchi, a tutti…” | Fiumi di lacrime

La splendida attrice e conduttrice televisiva italiana ha ricordato la tragica scomparsa di un grandissimo personaggio della tv

Nata a Savona nella seconda metà degli anni settanta, Elenoire ha esordito nel mondo dello spettacolo attraverso la sua partecipazione ad un concorso per aspiranti modelle dove si è distinta per la sua straordinaria bellezza. Pochissimo più tardi ha debuttato sul piccolo schermo all’interno della trasmissione Mediaset intitolata “Jammin”.

 

Elenoire Casalegno (Websource)

Anche se la maggior parte della sua carriera è stata dedicata alla tv, la Casalegno ha avuto qualche esperienza anche come attrice cinematografica. Nel 1998 ha fatto un cameo all’interno di “Paparazzi”, storico film diretto dal famoso regista e sceneggiatore italiano Neri Parenti. Nel 2006 ha recitato una parte nella pellicola di Francesca Ella dal titolo “Raccontami una storia”.

Tra il 2003 ed il 2005 invece, la bellissima quarantaseienne ligure ha preso parte ad una commedia teatrale con regia di Alessandro Capone intitolata “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”. Le sue esperienza televisive sono tantissime, avendo partecipato ad una miriade di programmi sia in qualità di presentatrice che di opinionista.

Elenoire Casalegno, il ricordo indelebile della conduttrice

Proprio ieri sera, martedì 28 giugno, Elenoire ha presentato il concerto organizzato da Fedez e da J-Ax “LoveMi”. L’evento a scopo benefico è stato trasmesso in streaming su Mediaset Infinity. Al fianco della Casalegno ci sono stati anche Gabriele Vagnato e la figlia di Michelle Hunziker Aurora Ramazzotti.

L’ex modella ha condiviso un post riguardante l’evento sulla sua pagina verificata di Instagram, dove è seguita dalla bellezza di oltre ottocentomila followers. Questi ultimi, appena qualche settimana fa, si sono stretti vicini ad Elenoire nel ricordo di un grande della tv che al giorno d’oggi avrebbe cento anni.

Elenoire Casalegno (Instagram)

Il personaggio in questione è Raimondo Vianello, del quale la Casalegno ne custodisce un dolce ricordo: Sarebbero 100! Manchi, a tutti, alla televisione, orfana di un grande professionista, abile a sdrammatizzare nei momenti di grande difficoltà; generoso, riservato, capace di condividere… unico, già, perché un altro Raimondo non c’è stato, e mai ci sarà. P.S. E comunque Raimondo, alla fine l’Inter il triplete lo vinse!”.

Raimondo Vianello ci ha lasciati per sempre nell’aprile del 2010 all’età di ottantasette anni. Soltanto qualche mese dopo, per la precisione a settembre, è venuta a mancare anche la sua compagna di una vita Sandra Mondaini. Nonostante gli anni passati dal loro decesso, il ricordo della famosa coppia della tv italiana non svanirà mai nel cuore di tutti i telespettatori così come in quello di tutte le persone che hanno avuto il piacere di lavorare al loro fianco.