Serena Rossi, la struggente confessione sul figlio: “Triste perché…” | Il racconto strappalacrime

La splendida attrice partenopea si è resa autrice di una confessione riguardante il suo rapporto con il figlio. Ecco cosa ha detto in merito

Salita alla ribalta grazie alle sue abilità nel campo della recitazione, la Rossi è riuscita ad emergere anche in altri settori del mondo dello spettacolo. Non tutti sanno infatti che l’attrice ha debuttato come cantante nel musical “C’era una volta… Scugnizzi” nel 2002, pertanto ancor prima di farsi conoscere dal grande pubblico televisivo.

 

Serena Rossi (Websource)

È nella stagione seguente che Serena è approdata in una delle serie tv più celebri dell’intero palinsesto televisivo italiano, vale a dire “Un posto al sole”. All’interno della famosissima soap opera ambientata nel capoluogo della Campania ha interpretato il personaggio di Carmen Catalano, lasciando poi il suo ruolo nel 2010.

Al giorno d’oggi l’attrice è la protagonista di un’altra serie di successo il cui titolo corrisponde a quello di “Mina Settembre”, diretta da Tiziana Aristarco e trasmessa sulle frequenze dei canali della tv di Stato.

Serena Rossi, le toccanti parole della nota attrice

Nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale F, la Rossi ha parlato del suo rapporto con il compagno Davide Devenuto e con il figlio. La coppia sta insieme dal 2008, mentre nel 2016 hanno dato vita al loro unico erede di nome Diego, il quale al giorno d’oggi ha cinque anni e mezzo. Spesso l’attrice è costretta a stare lontana dai suoi cari per ragioni che la sua professione comporta.

Ultimamente è stata lontana da casa per ben 135 giorni, periodo durante il quale il figlio è rimasto con il papà: “Diego e il papà sono rimasti a Roma e hanno portato avanti meravigliosamente scuola e quotidianità, sono molto affiatati. Diego è rimasto sereno, è stato più difficile per me fare su giù nel weekend, ma non solo. Sul set, mi dicevano: oggi finiamo alle diciassette, domani attacchi alle undici. E io: allora vado a cena a Roma. Viaggiavo verso casa, distrutta, pensavo: non avrò la forza di fare niente. Poi, aprivo la porta e urlavo: sono tornata, evviva!”.

La bellissima trentaseienne ha poi riferito che non è semplice spiegare determinate cose ad un bambino, anche se suo figlio si è già dimostrato molto comprensivo ed intelligente: “Gli ho detto: starò via tanti mesi, sarò triste perché non staremo insieme, però mi divertirò perché faccio un lavoro bellissimo. Gli ho chiesto: tu come ti senti? E lui: mamma questa è una cosa molto bella per te”.