Maurizio Costanzo, la tragedia che ha distrutto una Nazione: “È stata unica” | Il triste ricordo

Il presentatore televisivo si è espresso su un argomento in particolare, sfruttando l’occasione per ricordare una tragedia

Anche se in questo periodo dell’anno non si trova alla guida di nessuna trasmissione televisiva, il marito di Maria De Filippi riesce comunque a catturare l’attenzione. Grazie ai suoi interventi sempre precisi e mirati infatti, il veterano della tv italiana non manca occasione di cogliere nel segno. La lucidità mentale di Maurizio è ancora straordinaria, dato che con poche parole è in grado di centrare perfettamente il succo di ogni discorso.

 

Maurizio Costanzo (Websource)

Al contrario di molti suoi colleghi, Costanzo difficilmente si perde in chiacchiere. Prima di pronunciare le sue opinioni, egli si informa in maniera approfondita sulle vicende in questione, in modo da evitare scivoloni o gaffe a cui in effetti non ci ha mai abituato.

Un personaggio del suo calibro gode del massimo rispetto da parte dei suoi colleghi e di tutti gli addetti ai lavori. Non a caso quando prende parola i riflettori vengono puntati immediatamente su di lui, sia che si parli di argomenti seri, sia che si parli di tematiche più leggere come ad esempio quelle legate alle cronache rosa.

Maurizio Costanzo, il toccante ricordo del presentatore

Prendendo spunto dalle considerazioni di un lettore della sua rubrica su Nuovo, Costanzo ha deciso di intervenire con la propria constatazione. Nella prossima stagione televisiva, Cristiano Malgioglio condurrà sulle frequenze dei canali Rai una trasmissione dal titolo “Tu casa es mi casa”. Secondo il sopracitato lettore, il programma sembra ricordare quello condotto dalla compianta Raffaella Carrà “A raccontare comincia tu”.

Maurizio Costanzo (Websource)

Maurizio pertanto si è sentito in dovere di replicare, sottolineando come non ci sia alcuna somiglianza tra il format affidato a Malgioglio e quello della storica artista venuta a mancare un anno orsono. Nel farlo, il marito di Maria De Filippi ha evidenziato la straordinarietà della Carrà con delle dolcissime parole: “Non facciamo paragoni con la Carrà. Raffaella è stata unica”.

Subito dopo però, il noto conduttore televisivo ha chiarito che il suo messaggio non serve di certo a sminuire il cantante e paroliere siciliano: “È un bravo artista, un personaggio colorito e colorato che ha fatto la storia della musica italiana”, questo è stato il pensiero di Costanzo riportato dal portale lanostratv.it.

Per concludere, l’ottantatreenne che festeggerà il suo prossimo compleanno tra poco più di un mese ha elogiato ancora quella che da molti è stata definita come la Regina della tv: “Una vera innovatrice in tempi nei quali non c’era la libertà di cui godiamo adesso”.