Addio Piero Angela, il grande dolore in queste ore: ecco dove è morto

Ne se n’è andato uno dei personaggi più importanti della televisione italiana. Addio a Piero Angela, ecco dove è morto

Ci ha lasciato oggi un volto iconico della televisione italiana. Un personaggio che ha saputo catalizzare per anni l’attenzione di un pubblico alla ricerca di un palinsesto diverso, che si discostasse dal classico intrattenimento televisivo. E cosi Piero Angela verrà ricordato, con ogni probabilità, come il più grande divulgatore scientifico che il piccolo schermo abbia mai avuto. A giusta ragione, si può dire senza timore di smentita, visto che la sua carriera parla da sé. Personalità straordinaria, dedicata al diffondere della cultura attraverso un media cosi centrale come la televisione.

 

Piero Angela
Piero Angela (web source)

Altri ci hanno provato, ma è evidente che la grandezza di Piero sarà difficile da eguagliare per chiunque. Anche per il figlio Alberto, che in questi anni ha dimostrato di voler seguire in maniera attenta quelle che sono state le orme di papà. Arrivare alla sua grandezza, costruita in anni ed anni di carriera, sarà di sicuro molto difficile. Ideatore ma anche conduttore di trasmissioni di divulgazione che vengono definita da molti in stile anglosassone. Angela ha dato vita ad un vero e proprio filone documentaristico all’interno del palinsesto televisivo nostrano.

Anche il giornalista scientifico, nella fattispecie, ha avuto un grande contributo dal compianto divulgatore andato via alla veneranda età di 93 anni. La grandezza, anche nel contesto giornalisti ed editoriale, si ritrova anche nelle numerose pubblicazioni saggistiche che Piero ha rilasciato nel corso degli anni di carriera. Una carriera cominciata, tra l’altro,  cronista radiofonico. Poi Piero è diventato inviato e si è affermato successivamente come conduttore del telegiornale Rai.

Piero Angela, addio allo storico divulgatore scientifico: ecco dove è morto

Piero Angela
Piero Angela (web source)

A piangere Piero è tutta l’Italia, anche se c’è con giusta ragione ne rivendica i natale. Lui è nato a Torino, città dove ha lavorato soprattutto nei primi anni della sua carriera anche come inviato. E cosi oggi il capoluogo piemontese ricorda con amarezza, ma anche con grande orgoglio, il fatto che Angela fosse nato proprio lì.

Eppure, Piero è scomparso ben lontano da Torino. Il giornalista e divulgatore, infatti, è morto in quel di Roma e a darne il triste annuncio è stato il figlio Alberto, che con un post sui social ha di fatto dato la notizia a tutti: “Buon viaggio papà”, le poche parole scritte da Alberto in ricordo del compianto padre scomparso proprio in queste ore. Come lui, anche tanti altri stanno salutando Piero con messaggi di cordoglio.