Pensioni, a settembre cambia questo: ecco cosa devi fare per averla prima

Molti uomini e donne attendono con ansia l’accredito della pensione proprio perché non si riesce più ad arrivare a fine mese come un tempo. Ma c’è un modo per ottenere in anticipo l’accredito di tale somma. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Tutto pronto per l’accredito delle pensioni del prossimo mese, ossia quello di settembre.
Tra pochi giorni sarà possibile anche ottenere finalmente il conguaglio o il rimborso IRPEF per coloro che hanno già inviato la dichiarazione dei redditi.

Infatti, all’interno del cedolino INPS sarà possibile vedere la cifra aumentata oppure quella trattenuta all’interno della pensione. Nel mese di ottobre invece partirà il Decreto Aiuti Bis il quale prevede un supporto per tutti coloro che hanno una pensione con un importo inferiore a 35 mila euro.

Pagamento pensioni per coloro che vogliono ritirare i contanti presso l’ufficio postale

Dovranno aspettare qualche giorno in più coloro che hanno scelto di ritirare in contanti il corrispettivo della pensione. Infatti, in base a ciò che si è previsto a seguito dell’emergenza Covid 19, il ritiro in questione procederà per ordine seguendo un calendario studiato dal primo al settimo giorno del mese.

Per recarsi quindi agli uffici postali e ritirare in contanti l’importo della pensione è necessario quindi seguire una tabella che fa riferimento ad alcuni elementi in particolare.

Infatti, coloro che hanno un cognome dalla A alla B potranno effettuare determina il primo settembre, chi ha un cognome dalla C alla D si dovrà aspettare il 2 settembre mentre chi ha un cognome dalla E alla K l’appuntamento è per il 3 settembre.

Per coloro il cui cognome inizia dalla lettera L alla O dovranno andare in posta il 5 settembre mentre, con un cognome dalla P alla R l’appuntamento è per il 6 settembre. Infine dalla lettera S alla Z il prelievo in posta potrà essere fatto il 7 settembre.

Il calendario del pagamento delle pensioni di settembre

A partire dal primo del mese di settembre sarà possibile vedere finalmente l’accredito. Ma chi potrà beneficiare della pensione così presto? Ovviamente non è una cosa che vale per tutti ma solo per coloro che hanno richiesto l’accredito su un conto BancoPosta, su un libretto risparmio oppure sulla Postepay Evolution.

La stessa cosa accade a coloro che ricevono la pensione attraverso un accredito sul conto corrente. Anche chi possiede una Carta Libretto, un Postamat oppure una Postepay Evolution potranno effettuare i primi prelievi già a partire dal primo settembre.

Continua l’attesa per l’aumento sulla pensione

Coloro che si aspettavano che settembre potesse essere il mese in cui usufruire di un aumento di pensione dovrà purtroppo abbandonare questa speranza in quanto si tratta di un qualcosa che avverrà soltanto nel mese di ottobre.

É questo un decreto che prende il nome di Aiuti Bis il cui scopo è quello di aiutare quelle famiglie in difficoltà a causa dell’inflazione e del caro energia.

Per i pensionati ci sarà quindi la possibilità di vedere un aumento del 2,2% sulla pensione.