Beautiful, la tragedia arriva così: non c’è stato niente da fare per lei

Una celebre attrice di “Beautiful” ha dato il suo addio alla storica serie televisiva statunitense, lasciando letteralmente senza parole i tanti fans della soap opera

Una delle serie tv più seguite di sempre, nonché la più vista, continua ad andare in onda ininterrottamente dal lontano mese di marzo del 1987. Al giorno d’oggi infatti, la soap opera di successo viene seguita quotidianamente da circa trecento milioni di telespettatori al mondo.

 

Beautiful (Websource)

Giunti alla trentacinquesima stagione dunque, “Beautiful” ha ottenuto una miriade di premi, a partire dai tre Emmy Award in qualità di Miglior serie drammatica, conseguiti nel 2009, nel 2010 e nel 2011. Per quel che riguarda il numero di episodi invece, la soap si avvicina a passo spedita verso le 9000 puntate. Di queste in Italia ne sono state trasmesse, per il momento, poco più di 8500.

“The Bold and the Beautiful”, titolo originale della serie, parla prevalentemente delle vicende che ruotano attorno alla famiglia protagonista della stessa, vale a dire i “Forrester”. Naturalmente, ai membri dell’appena citata famiglia si uniscono i tanti altri personaggi della soap opera americana, i quali riescono a catturare da decenni le attenzioni dei telespettatori grazie agli intrecci ed ai rapporti che si vengono a formare tra essi.

Beautiful, l’addio della celebre attrice che nessuno si sarebbe mai aspettato

Il volto della storica tv degli Stati Uniti che ha lasciato per sempre le riprese è niente poco di meno che Rena Sofer, ovvero l’interprete di Quinn Fuller. L’attrice, la quale partecipava alla soap opera dal 2013, ha spiegato i motivi che l’hanno portata all’addio nel corso di una intervista da lei rilasciata.

Rena Sofer, interprete di Quinn Fuller (Websource)

Una parte dell’intervista è stata riportata anche dal portale lanostratv.it, dove possiamo leggere le parole della Sofer: “In pratica mi hanno detto che non avevano idea di cosa sarebbe successo a Quinn chiedendomi di passare in recurring. A quel punto mi è stato chiaro che non avevano piani per il mio personaggio ed è stato facile decidere. Credo di meritare di più che restare seduta ad aspettare che a loro vengano idee”.

L’idea di diventare un personaggio secondario pertanto, non è stata affatto gradita dall’interprete di Quinn Fuller, la quale a tal proposito ha concluso le sue affermazioni dichiarando: “Già è difficile restare in una soap quando non hai una storia, tornare come ricorrente in uno show in cui sei stato ogni giorno un giocatore attivo non è fattibile per me. Non è la direzione che voglio prendere, voglio andare avanti nello spaventoso ignoto”.