Gerry Scotti, l’accusa è grave: nessuno se l’aspettava da uno come lui

L’accusa rivolta da Gerry Scotti in diretta. Il conduttore non le manda di certo a dire, cosi si è lasciato andare ad un’uscita inaspettata

Un uomo che ha scritto la storia della televisione, ad oggi ritenuto da molti un vero e proprio punto di riferimento sul piccolo scherno. Gerry Scotti ha fatto tanto nella sua vita lavorativa, e di fatto la sua carriera è stata costruita in maniera peculiare, grazie all’entusiasmo di un uomo che non ha mai perso la voglia di fare il suo mestiere. Al netto dell’età che avanza, oggi Gerry resta saldamente uno dei protagonisti indiscussi del palinsesto televisivo italiano.

 

Gerry Scotti
Gerry Scotti (web source)

E pensare che negli ultimi anni proprio Scotti ha avuto non pochi problemi. Durante la Pandemia, infatti, anche Gerry ha dovuto fronteggiare il Covid ed addirittura un ricovero che ha fatto spaventare tutti i suoi fan. Alla fine, però, il conduttore ne è venuto fuori, tra l’altro in una fase non particolarmente semplice della Pandemia, quando ancora non c’erano vaccini e dunque andare in ospedale rappresentava un momento di estrema ansia. Eppure, Scotti ha fronteggiato la situazione con tutta la sua personalità.

La stessa che ha mostrato anche in altri frangenti della sua vita. Di fatto, Gerry ha dovuto vivere anche delle situazioni paradossali, che evidentemente hanno anche contribuito a forgiare il carattere. Come avvenuto anni fa, in occasione della morte della madre. “Non ho vergogna a dirvi che quando ero nell’obitorio da mia madre una chiassosa compagnia di parenti del feretro vicino mi ha visto”, ha spiegato Gerry a ‘Muschio Selvaggio’, portando in essere una situazione davvero assurda. “Così sono venuti dentro con dei pezzi di carta e mi hanno detto: ‘Ci fai un autografo?’. Io non sapevo se dargli una testata o mettergli le mani addosso… poi ho guardato mia mamma e ho firmato”, ha spiegato Gerry.

Gerry Scotti, la frecciata alla RAI è davvero netta

Gerry Scotti
Gerry Scotti (web source)

Il buon Scotti non è uno che le manda di certo a dire. E cosi, durante una puntata di ‘Caduta Libera’, il conduttore si è reso protagonista di una situazione di sicuro singolare. “La Rai le ha intitolato gli studi televisivi in Via Teulada”, ha chiesto Gerry Scotti a uno dei concorrenti del programma. “Raffaella Carrà“, la risposta corretta data al conduttore.

E cosi, proprio in questa occasione, Gerry si è lasciato andare ad una frecciata ribalta proprio all’emittente pubblica. “Ecco la differenza tra noi e la Rai. Noi facciamo domande sulla Rai, ma la Rai non fa mai domande su di noi, avete notato?”, ha punzecchiato Gerry in diretta. Insomma, non uno che si limita nell’andare a lanciare frecciata anche molto piccate.