Alba Parietti, la tristezza scolpita nel suo cuore: “Fai buon viaggio…” | Lacrime a non finire

Alba Parietti ha speso alcune parole in ricordo di un uomo venuto a mancare poche settimane fa. Egli ha lasciato un vuoto profondo nel cuore della showgirl così come in quello di tantissimi italiani che sono rimasti affascinati dalla sua straordinaria cultura

Sono più di sei mesi che la Parietti è tornata ad avere un uomo al suo fianco. Quest’ultimo si chiama Fabio Adami e nella vita svolge la professione di sales manager di Poste Italiane. Il nuovo compagno di Alba non appartiene dunque al mondo dello spettacolo, motivo per cui sul suo conto non abbiamo molte informazioni.

 

Alba Parietti (Websource)

Sappiamo però che è leggermente più giovane della conduttrice di Torino e che è separato con due figli di cui uno ancora piccino. Sul portale chiechiera.com sono riportate le dichiarazioni che la Parietti ha rilasciato di recente riferite alla situazione privata del suo compagno.

“Il mio compagno fa un lavoro e ha una situazione personale privata legata a figli e a questioni personali che va affrontata con grande delicatezza. È giusto che si possano sapere i fatti miei, ma da lì a mettermi a rilasciare interviste e dettagli non mi pare giusto”, ha dichiarato la splendida showgirl che ha così chiarito la volontà dell’uomo di preservare la propria privacy.

Alba Parietti, il triste ricordo della showgirl: le parole che toccano il cuore

Attraverso un toccante messaggio caricato sui social network, Alba ha voluto omaggiare un grande personaggio della tv italiana. La morte di Piero Angela, forse il più celebre divulgatore scientifico in assoluto, ha lasciato un alone di tristezza all’interno di tutti i nostri cuori.

Alba Parietti (Instagram)

La Parietti ha speso una serie di elogi nei confronti del papà di Alberto, sottolineando la sua capacità di parlare di scienza rendendola ‘fruibile’ a chiunque: “Di Lei, mi rimarrà sempre il ricordo della grandissima educazione, signorilità, empatia e simpatia. Ha dato la possibilità a tutti di conoscere le meraviglie del pianeta intero, ha elevato verso l’alto chiunque avesse il piacere di ascoltarlo. Perché da uomo intelligente e raffinato ma gentile ha capito per primo che se la cultura la rendi piacevole e fruibile, chiunque può arricchirsene”.

In seguito invece, la madre di Francesco Oppini ha espresso la sua ammirazione verso Piero Angela, con il quale è orgogliosa di aver condiviso la città di origine: “Non potrò mai dimenticare, avendo avuto per Lei un’ammirazione immensa, ogni singolo incontro e scambio di opinioni o semplicemente il piacere di parlare della nostra stessa terra d’origine, la nostra città: Torino”. Al termine del suo messaggio ha ringraziato il compianto divulgatore scientifico per averle dato “il privilegio” di poterlo “conoscere e ascoltare”.