Gabriel Garko, il racconto del grave incidente: la drammatica confessione dell’attore

Gabriel Garko ha deciso di raccontarsi come non ha mai fatto e di condividere con i suoi fan uno dei momenti più spaventosi della sua vita.

Gabriel Garko è uno di quegli attori che hanno fatto sognare tutto il genere femminile. In passato già è stato al centro della cronaca rosa per via del suo coming out fatto grazie ad Alfonso Signorini. Questa volta però si torna a parlare di lui per alcune dichiarazioni fatte ai microfoni di Verissimo. Di fronte a Silvia Toffanin, l’attore ha deciso di raccontare quello che è stato per lui uno degli eventi più tragici della sua vita.

La stagione televisiva autunnale è iniziata alla grande. Ad aprire le danze è stata Silvia Toffanin con il suo programma Verissimo. Uno dei primi ospiti seduto di fronte alla compagna di Pier Silvio Berlusconi è stato proprio lui, Gabriel Garko. È stata quella l’occasione per l’attore di ripercorrere le tappe principali della sua esistenza e di dividere anche quei ricordi che conserva nel suo cuore.

Il terribile incidente di Gabriel Garko

In occasione della sua ospitata nel salotto di Silvia Toffanin, Gabriel Garko ha fatto un passo indietro ed ha ripercorso i momenti più importanti della sua carriera. Questo per lui è un anno molto importante in quanto non solo celebrato 50 anni di vita ma ha spento anche ben 30 candeline di carriera.

Sono passati quindi molti anni da quando l’attore ha messo piede per la prima volta nel mondo dello spettacolo e da allora ne sono successe di cose. Impossibile infatti non citare alcuni episodi tragici tra cui un’esplosione avvenuta all’interno di una villa a Sanremo in cui l’attore si è trovato a pochi passi dalla morte.

È stato lui stesso a raccontare ciò che è accaduto di fronte ai microfoni di Verissimo. Un evento svoltosi nel 2016 nel momento in cui si trovava in Liguria in quanto era uno dei co- conduttori al Festival di Sanremo. A causa di una fuga di gas, la villa in cui si trovava andò in fumo. Un terribile incidente in cui il proprietario dell’abitazione trovò la morte mentre l’attore riuscì a salvarsi miracolosamente riportando però alcune escoriazioni e un trauma cranico.

È stata un’esperienza che viverla non è stato bello. Ho sempre odiato due cose nei miei pensieri: non soffro di claustrofobia, ma in una situazione stretta non ci sto bene, perché lì sono stato bloccato dai muri caduti addosso. E poi ho avuto paura di essere bruciato vivo“.

Gabriel Garko è uscito salvo dall’esplosione e a trovare la via di fuga dalle macerie e dalle fiamme prima dell’arrivo dei Vigili del Fuoco. L’attore non ha un ricordo chiaro di quanto accaduto anche se nel suo cuore è rimasto impresso il ricordo di quei momenti.

L’incidente con il SUV

Durante i suoi 50 anni di vita, non è stata questa l’unica esperienza di Gabriel Garko in cui ha temuto per la sua vita. Egli infatti è stato vittima anche di un altro incidente avvenuto alcuni anni prima dell’esplosione nella villa.

Garko racconta che in quell’occasione uscì di strada con il suo SUV in quanto l’illuminazione della macchina smise di funzionare all’improvviso. Una strada buia e piena di curve in cui l’attore è precipitato in un dirupo profondo.

È stato lui stesso a ritenersi miracolato in quanto da quell’incidente egli uscì praticamente illeso. Gabriel Garko racconta che si tratta di esperienze di vita che l’hanno segnato nel suo intimo più profondo al punto da renderlo un uomo più forte e più consapevole. “Queste esperienze mi hanno insegnato quanto sia importante viversi l’oggi. Pensare al passato va bene, ma non bisogna fissarsi con il passato altrimenti si rischia di non andare avanti”.