“Improvviso arresto cardiaco”: Rai, la famosa conduttrice colpita dalla disgrazia

Ancora una volta la Rai si trova al centro dell’occhio del ciclone. Questa volta si parla di una nota conduttrice e di una rivelazione schock fatta da lei stessa. Ma di cosa si tratta?

Una notizia di cui hanno parlato i principali tg di cronaca, l’ennesima scena di violenza sulle donne.

La famosa conduttrice di casa Rai è stata colpita da una disgrazia che è finita nel peggiore dei modi.

La Rai unita nel dolore della conduttrice

Sappiamo quanto siano fondamentali per la Rai tutti coloro che lavorano al suo interno al punto da considerarsi come una grande famiglia. Si gioisce e si soffre insieme proprio come accade nei classici nuclei familiari.

Un rapporto bello, fatto di stima e di rispetto in cui si riesce a lavorare bene ed in sintonia. Ed è in questa ottica che si è dato molto spazio anche ad un argomento che sta molto a cuore ad una delle conduttrici più conosciute della tv di viale Mazzini.

Una notizia che ha sconvolto tutti, la morte di una giovane donna che è venuta nel peggiore dei modi. È questo l’ennesimo episodio di femminicidio, una situazione in cui il sesso “debole” è caduto nelle mani sbagliate ed ha trovato la morte.

Il pensiero della conduttrice

Un evento che ha scosso tutto il mondo, la morte di una ragazza di 22 anni avvenuta dopo essere stata arrestata con l’accusa di aver indossato male il velo. Eleonora Daniele ne ha parlato a lungo sul suo profilo Instagram dedicando un lungo post all’accaduto, un pensiero che racchiude ciò che è passato nella mente di tutti noi una volta venuti a conoscenza di tale situazione:

“Questa donna è morta . Si chiamava Masha Amini , aveva solo 22 anni. Il velo islamico era indossato male e la polizia morale l’ha caricata su una camionetta ed ha iniziato a picchiarla. trasportata in un centro di detenzione di Vozara, è stata torturata fino a provocarle una commozione cerebrale. Ovviamente si sta cercando di negare tutto ,di nascondere la verità , parlando di improvviso arresto cardiaco. La violenza sulle donne di ogni genere sembra non avere mai fine, questa morte deve sollevare l’opinione pubblica mondiale e dare giustizia a Masha, e a tutta la sua famiglia”.

È impossibile pensare che oggi, nel 2022, molte donne siano ancora vittime di abuso di potere da parte di quelle che devono essere le forze dell’ordine il cui lavoro è quello di proteggere e non di portare via una vita innocente solo perché aveva commesso un piccolissimo errore.

L’unica colpa della ventiduenne non era altro che avere indossato male il velo in uno di quei giorni che per lei sarebbero dovuti essere di totale relax. La ragazza infatti si trovava in quel luogo insieme alla famiglia in quanto è stata quella la meta delle loro vacanze estive.

Insieme al fratello stava passeggiando tranquillamente quando è stata fermata dalle forze dell’ordine. È stata quella l’ultima volta in cui il ragazzo l’ha vista viva. Una storia talmente triste in cui Eleonora Daniele ha voluto esprimere la sua opinione, mostrando ancora una volta quanto sia una donna di buon cuore.