Klediu Kadiu, il drammatico racconto dell’ex volto di Amici: una sofferenza indescrivibile

Dopo tantissimo tempo, l’ex volto di Amici, il ballerino Klediu Kadiu, si lascia andare con un racconto a cuore aperto. L’esperienza vissuta è stata veramente drammatica e difficile da superare.

Nonostante abbia origini albanesi, Klediu Kadiu è sicuramente uno dei ballerini più amati e apprezzati in Italia. Nel corso della sua carriera, il ballerino ha avuto modo di collaborare con tantissimi coreografi fino a raggiungere una fama internazionale.

A trasmettergli questa passione nei confronti della danza classica, avvicinandolo di conseguenza a questo mondo, è stata proprio sua madre. La donna infatti incoraggiò suo figlio a prendere lezioni e ad iscriversi all’Accademia Nazionale di Danza. A quei tempi aveva solo 7 anni, ma il suo percorso di studi gli ha regalato grandissimi risultati.

Gli esordi della sua carriera

L’anno in cui si è diplomato, il 1992, il ballerino era già inserito in corpi di ballo importanti e prendeva parte a diversi spettacoli. È divenuto anche un volto televisivo, in quanto si è prestato come testimonial in diversi spot pubblicitari. E poi è arrivato a far parte del corpo di ballo della scuola di Amici di Maria De Filippi, ruolo per cui lo ricordiamo tutti.

Se per quanto riguarda la vita professionale il ballerino ha avuto molto spesso dei momenti felici, non si può dire lo stesso per la sua vita privata. Klediu Kadiu è sposato ed ha un figlio, con il quale ha dovuto affrontare un dramma devastante. A raccontare ciò che è successo è proprio il ballerino, come riportato dal sito ultimenotizieflash.

Il dramma del ballerino

Nel corso di un’intervista rilasciata nello studio di Serena Bortone alla trasmissione Oggi è un altro giorno, il ballerino ha condiviso tutto ciò che ha dovuto attraversare.

Il figlio Gabriel è stato colpito da una brutta malattia, la meningo-encefalite. Si è trattato di un dramma devastante che è arrivato come un fulmine a ciel sereno ed ha colpito la famiglia del ballerino.

Fortunatamente oggi il figlio sta meglio. La coppia ha affrontato tutta questa situazione con grandissima forza ma soprattutto grazie all’amore che li unisce.

Gabriel è sopravvissuto e dopo oltre un mese e mezzo di ricovero in terapia intensiva e tanti, tantissimi esami siamo tornati a casa, consapevoli che il percorso di ripresa sarebbe stato lungo e impegnativo”. Queste le parole utilizzate qualche mese fa dal ballerino.