Andrea Delogu, la showgirl cacciata senza scrupoli: “È stata una coltellata” | La verità venuta a galla

Andrea Delogu è finita al centro dell’occhio del ciclone a causa di un comportamento avuto nei suoi confronti. La showgirl è stata cacciata senza motivazione, un comportamento che ha visto come un vero e proprio tradimento.

Andrea Delogu ha voluto rompere il silenzio ed ha urlato a gran voce l’ingiustizia che ha subito.

E questo ciò che è accaduto nel momento in cui è stata cacciata in malo modo da una trattoria. Ma vediamo insieme di scoprire qualcosa di più sulla vicenda.

Andrea Delogu cacciata senza motivazioni

Il tutto è accaduto pochi giorni fa, nel momento in cui Andrea Delogu era appena uscita dalla palestra. Come di consueto, la conduttrice indossava una tuta ed aveva preso la decisione, insieme ad un amico, di andare a cenare in una trattoria.

Una cena che non ha mai avuto luogo in quanto la donna non è riuscita mai ad entrare all’interno del locale.

Pare infatti che, in base a quanto afferma la Delogu, il suo outfit non sia stato apprezzato dal ristoratore il quale abbia deciso di evitare che la conduttrice potesse cenare all’interno del suo ristorante.

La replica del ristoratore

Il ristoratore, intervistato dal Corriere della Sera e la cui storia è stata condivisa anche sul sito fanpage.it, ha voluto rispondere a tali accuse affermando di essere molto dispiaciuto di quanto accaduto anche perché la loro è un’attività aperta da poco in cui viene accettato chiunque. “Questa storia è stata come una coltellata per me“.

Il proprietario infatti ha affermato di aver addirittura esposto all’esterno una bandiera Arcobaleno proprio per far capire di essere aperti a qualsiasi persona e di avere preso anche la decisione di permettere all’interno del locale anche bambini e cani.

Egli continua affermando di non aver mai mandato via nessuna persona e che, senza distinzione di genere o idea politica, può entrare ed accomodarsi ai loro tavoli. Egli continua affermando che anche lui molto spesso indossa calzoncini e maglietta quindi, mai e poi mai avrebbe creduto di mandare via delle persone solo perché vestiti con una tuta.

Sembra quindi che la denuncia fatta da Andrea Delogu sia nata da un semplice fraintendimentoÈ stato tutto un grandissimo fraintendimento, come ho spiegato anche a loro in un messaggio. Quando la coppia è venuta, avevamo davvero tutti i tavoli prenotati. Poco dopo però me ne hanno disdetto uno, quindi, quando più tardi mi hanno telefonato, ho detto loro di sì. Se ho commesso un errore, è stato non dire subito che avevo avuto una disdetta. Comunque, nel messaggio ho raccontato loro quanto accaduto e li ho invitati a parlarne insieme davanti ad un piatto di spaghetti e ad un buon bicchiere di vino”.

Le parole della collaboratrice

Secondo il racconto della Delogu, è stato proprio una collaboratrice ad aver impedito l’ingresso alla conduttrice insieme al suo amico. La donna ha voluto dire la sua affermando che nel momento in cui ha letto la notizia non ha mai pensato che questa potesse riguardarle in prima persona.

È stata quella una sera in cui i tavoli del locale non erano tutti pieni proprio perché il locale era appena aperto e stava cercando di dare il miglior servizio ai clienti che si erano presentati così da iniziare a farsi un nome.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, la collaboratrice afferma di non avere nemmeno notato cosa stavano indossando al punto di non aver neanche riconosciuto la stessa Andrea Delogu: “Lei non l’ho riconosciuta, ma non sarebbe cambiato molto, visto che eravamo al completo. Il messaggio? Ancora non abbiamo ricevuto una risposta. Ma, ripeto, è stata tutta una gigantesca incomprensione e siamo stati attaccati senza motivo”.