Scandalo GfVip, il messaggio da pelle d’oca: “… purtroppo si è tolta la vita” | Fan sconvolti

Scandalo e terremoto nel reality più spiato d’Italia, il Grande Fratello Vip: il messaggio è da pelle d’oca, ecco cosa è accaduto

Il Grande Fratello, noto reality tra i più seguiti d’Italia, nasce con un vero esperimento sociale di cui proprio George Orwell aveva anticipato con l’opera “1984”, un vero occhio-dittatore pronto a controllare ogni singola frase, movimento e atteggiamento degli individui. Il reality è un esperimento molto interessante per capire come delle persone che non si conoscano affatto possano convivere e mettere alla luce temi veri presenti (purtroppo) alla luce della società moderna. Oggi qualcosa è cambiato.

 

grande fratelllo
curiosità e sociologia (foto web)

L’edizione portata alla luce in Italia nel 2000 era ovviamente completamente diversa da quella che il pubblico oggi, dopo ben quindici edizioni è abituato a vedere. Con il tempo, la versione Nip (quella dei personaggi sconosciuti al mondo dello spettacolo) si è trasformata in Vip (Personaggi già conosciuti al mondo dello spettacolo).

Il tutto con il rispetto di un regolamento scritto che prevede quando avere contatti con l’esterno stabilendo la morale in un micro-mondo chiuso in quelle quattro mura. Purtroppo siamo davanti ad una società che si evolve e cambia in poco di 5 minuti e, nella casa del Grande Fratello insorgono temi, alle volte anche molto tristi, che fanno parte della società dell’effimero e dell’incertezza.

Purtroppo, nel corso dell’edizione del Grande Fratello 2022, anche questa volta Vip, il pubblico, così come il conduttore Alfonso Signorini, le opinioniste e gli autori, si sono trovati di fronte ad alcuni episodi di una tristezza immane, deplorevoli e considerati davvero paurosi per il mondo che ci circonda. Un concorrente, Marco Bellavia, visibilmente provato aveva chiesto aiuto agli altri concorrenti ma invece è stato deriso, bullizzato e allontanato con una facilità che ha dell’incredibile. 

Ad avvicinarsi solo pochi ragazzi che hanno saputo cogliere i valori che da anni dovrebbero mettere a frutto gli studi di sociologia legati a questo programma. Sono state utilizzate frasi davvero forti e tristi come “Merita di essere bullizzato”, “devi stare zitto”, “Sei proprio scemo, no ignorante che è peggio. Stai là vai alla neurodeliri” e tante altre, causando l’abbandono dell’uomo che ha deciso di distanziarsi dal gioco.

Questo ha portato un caos mediatico, del web e della stampa che non ha potuto far altro che constatare quanto accaduto e prendere seri provvedimenti.

I seri provvedimenti presi dal Grande Fratello e da Signorini

ginevra
squalifica (foto web)

Dopo quanto accaduto, e degli atteggiamenti vergognosi di alcuni concorrenti della casa, sono arrivate le decisioni da parte del reality comunicate dal conduttore Alfonso Signorini che ha detto la sua, gestendo al meglio tutta la puntata e il caso che ha sconvolto l’opinione pubblica.

Ginera Lamborghini, dopo aver pronunciato una frase gravissima come “Meriti di essere bullizzato” è stata squalificata. 

Prima di comunicare la scelta della squalifica nei confronti della ragazza, Alfonso Signorini ci ha tenuto a fare un appello e affermare una cosa importantissima che non deve MAI passare in secondo piano sul tema del bullismo: “E’ una piaga sociale che è troppo viva…Non scherziamo adesso…C’è gente che purtroppo si è tolta la vita…C’è stata gente che si è suicidata…Gente che ha perso la ragione, gente che è perseguitata…Gente che pensa di essere carnefice quando è vittima…”. 

Ginevra, finita al centro delle polemiche ha commentato: “Posso fare un bagno di vergogna…E’ stata una frase infelice…Non esiste…Ho subìto bullismo e me ne vergogno…”. 

Signorini si è detto molto arrabbiato nei confronti della ragazza poiché non si aspettava che una frase del genere potesse uscire dalla bocca della stessa: “Mi ricordo che dicevi quando eri adolescenti venivi presa di mira dalle ragazze a scuola e tornavi con le lacrime agli occhi a casa…Questa pagina non la capisco!”. 

Chi sbaglia paga, ma magari impara!